Ubisoft: ci sarà solo un’altra generazione di console dopo questa

Yves Guillemot, presidente di Ubisoft, parlando con Variety ha fatto una pesante (ma profetica) dichiarazione sul futuro delle console. “Penso che vedremo un’altra generazione, ma c’è davvero la possibilità che passo dopo passo vedremo diminuire l’hardware. Con il tempo penso che lo streaming diventerà più accessibile a molti giocatori e permetterà di non dover avere un potente hardware in casa”.

Guillemot si riferisce allo streaming di videogiochi, l’equivalente nell’industria videoludica di quello che è Netflix per cinema e serie televisive. Invece di acquistare un gioco, di scaricarlo e installarlo lo giocheremo via streaming, online, facendolo girare su una lontana macchina remota che poi invierà le immagini e i suoni ai nostri dispositivi attraverso internet, ricevendo sempre attraverso internet i nostri input.

Grazie allo streaming non dovremo più acquistare una PlayStation per giocare a un videogioco del catalogo Sony. Magari dovrò solo abbonarmi al servizio PlayStation, scaricare l’app sul mio smartphone e collegarci via Bluetooth un DualShock: un qualsiasi cellulare con una buona connessione internet, magari 5G, potrà far girare tutto perché in realtà si limiterà a ricevere e trasmettere dati. Poi potrò continuare a giocare allo stesso gioco dall’app che avrò sulla mia televisione, sul mio computer fisso, sul mio portatile e sul mio tablet, senza soluzione di continuità, come se riprendessi a vedere un film di Netflix da un dispositivo diverso.

Esistono già diversi servizi simili, come PlayStation Now di Sony e GeForce Now di Nvidia, e per tutte le compagnie videoludiche lo streaming sembra il vero futuro del medium. Microsoft vuole lanciare un servizio di streaming per videogiochi nei prossimi due-tre anni, mentre Electronic Arts prevede un futuro in cui lo streaming dei videogiochi sarà tanto pervasivo da non lasciarci mai solo. Un gioco come The Sims potrebbe essere giocato via streaming in un modo ancora tradizionale ma potrebbe anche essere influenzato da cosa abbiamo nel nostro frigo reale e potremmo guadagnare valuta in-game in FIFA andando a giocare a calcetto.

Anche Guillemot prevede che i giochi cambieranno profondamente con lo streaming. “Dobbiamo lavorare per rendere accessibili questi giochi, per assicurarci che possano essere giocati su ogni dispositivo” ha detto Guillemot “ma il fatto che saremo capaci di trasmetterli  su cellulare e schermi televisivi senza avere una console cambierà davvero l’industria”.

Source Variety

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.