Respawn di Titanfall perde parte dei suoi sviluppatori, tornati a Infinity Ward

Diversi sviluppatori di Respawn Entertainment, lo studio che ha lavorato a Titanfall e Titanfall 2 ed è stato poi acquistato da Electronic Arts, sarebbero tornati a Infinity Ward, studio di Activision responsabile per Call of Duty, Call of Duty Modern Warfare, Call of Duty Ghosts e Call of Duty Infinite Warfare.

Dico che sono “tornati” allo studio di Activision perché Respawn nasce proprio da Infinity Ward: alla fine della lavorazione della serie Call of Duty Modern Warfare i capi di Infinity Ward Jason West e Vince Zampella iniziarono a pensare al loro futuro, iniziarono a dialogare con EA (anche perché, da quello che risulta, Activision tardava i pagamenti per le royalty di Modern Warfare 2), Activision scoprì queste discussioni e li cacciò. West e Zampella furono seguiti da circa metà degli sviluppatori di Infinity Ward e fondarono Respawn.

Curiosamente, Infinity Ward stesso nasce dalla fuoriuscita dei suoi fondatori da un altro studio, 2015, dove è stato sviluppato Medal of Honor Allied Assault (2002) che venne pubblicato proprio da Electronic Arts e poi venne sviluppato da Infinity Ward nella serie originale di Call of Duty.

Respawn ha lavorato ai videogiochi principali della serie Titanfall ma per il resto era rimasto uno studio indipendente e aveva mantenuto il controllo dei suoi marchi sino al momento in cui è stato acquistato da Electronic Arts. Dopo questa acquisizione diversi sviluppatori si sarebbero allontanati, come è possibile ricostruire dai loro profili online. Alcuni, come il game designer Geoffrey Smith e gli artisti Joel Emslie e Mark Grisby, sarebbero tornati proprio in Activision e in Infinity Ward.

Non è un segreto a cosa stia lavorando Infinity Ward: dopo aver completato Call of Duty Infinite Warfare e i contenuti del suo DLC lo studio è quasi sicuramente passato a lavorare al Call of Duty annuale che uscirà nel 2019 e di cui ancora non abbiamo nessuna informazione (anche se si vocifera di un Call of Duty Modern Warfare 4 di cui non ho conferma). Respawn invece dovrebbe essere al lavoro su un gioco per la Realtà Virtuale e su un ancora vaghissimo videogioco di Star Wars già annunciato da Electronic Arts nel 2016, quando Respawn Entertainment non apparteneva ancora a Electronic Arts ed era al lavoro su Titanfall 2.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.