Reddit salva il subreddit del GamerGate KotakuInAction, chiuso dal fondatore

Reddit, o meglio un suo dipendente, è intervenuto per ripristinare il subreddit r/KotakuInAction, KiA, il principale ritrovo su Reddit del movimento internazionale di molestatori GamerGate. Il subreddit era stato chiuso da david-me, il suo stesso fondatore, schifato da quello che la sua creazione era diventata, cioè un punto di riferimento internazionale per le organizzazioni di estrema destra, per i sessisti e per i razzisti (e naturalmente per tutte le possibili combinazioni di queste tre cose).

Cosa è il GamerGate

Il GamerGate è un movimento nato nel 2014 allo scopo di allontanare dall’industria del videogioco donne e minoranze e di limitare la loro rappresentazione all’interno delle opere, ma le sue azioni avvengono sotto copertura, fingendo che l’interesse dei membri del movimento sia liberare l’informazione videoludica da influenze esterne e dalla corruzione. Corruzione che apparentemente viene soprattutto da donne e femminismo.

L’idea che il GamerGate ha voluto creare è che esista “un GamerGate cattivo”, che è quello dei molestatori, ma esista anche “un GamerGate buono”, che vuole solo migliorare la qualità del giornalismo videoludico e alzarne gli standard etici. In realtà questo “GamerGate buono” è unicamente una copertura, un abito indossato a posteriori grazie alla collaborazione di complici tra cui va soprattutto ricordato lo YouTuber TotalBiscuit, che ha promosso verso il grande pubblico l’idea che “il GamerGate ha fatto anche cose buone” giustificandone l’esistenza. Qua per esempio lo vediamo partecipare al primo livestream proprio di KotakuInAction.

Ma il GamerGate è, vi ricordo, un movimento nato per molestare la sviluppatrice Zoe Quinn perché secondo un suo ex-fidanzato, Eron Gjoni, lei lo aveva tradito. Non c’è alcun discorso sull’etica del giornalismo alla base del GamerGate: c’è un gruppo di uomini che decide di punire una donna già odiata e molestata online in passato per aver realizzato Depression Quest, un videogioco gratuito nato per spiegare la depressione a amici e familiari di persone che ne soffrono.

“Tutte le donne sono puttane e non hanno il diritto di essere depresse. Possono semplicemente andare sulla strada, stendersi aprire i buchi e aspettare che arrivi un uomo e risolva tutti i loro problemi. Ma sarebbero ancora depresse perché sono solo delle stupide troie” scrisse un utente del forum Wizardchan, riservata a maschi trentenni e vergini con problemi di depressione e di socializzazione, organizzando un attacco online al videogioco perché non venisse approvato su Steam Greenlight e quindi non arrivasse su Steam.

Eravamo nel 2013, un anno prima dell’esplosione del GamerGate, e Zoe Quinn era già un obiettivo. Il GamerGate semplicemente non aveva ancora un nome, ma era già questo ed è sempre stato questo. E, volendo, possiamo andare ancora più indietro, al 2012 e all’inizio del lavoro di Anitra Sarkeesian, specializzata nel racconto della rappresentazione di genere. Per aver deciso di affrontare il tema della rappresentazione di genere nei videogiochi Sarkeesian si trovò (e si trova tuttora) più volte minacciata e molestata; già nello stesso anno esce un videogioco incentrato sul picchiarla.

E anche KotakuInAction non si occupa davvero di etica e giornalismo. Ecco per esempio un post del 2016 dedicato semplicemente a offendere la comica Amy Schumer. Non ho particolare simpatia per Amy Schumer (eccola qua raccontare per un pubblico divertito un ipotetico stupro che avrebbe compiuto) ma cosa c’entra Amy Schumer con i videogiochi? Non c’entra nulla ma è in KotakuInAction perché il subreddit, come tutto il GamerGate, si occupa di attaccare le donne (meglio se nere) non di difendere i videogiochi.

david-me cancella KotakuInAction

Giovedì il suo fondatore david-me ha reso privato il subreddit, per circa un’ora, togliendo i privilegi a tutti i moderatori e iniziando a distruggerlo. Le regole di Reddit, però, proibiscono di chiudere subreddit ancora funzionanti e vitali e, purtroppo, KotakuInAction era ancora perfettamente in vita con quasi centomila utenti. Per questo un dipendente di Reddit si è messo al lavoro per renderlo di nuovo disponibile e ripristinarne i moderatori.

In teoria Reddit dovrebbe chiudere i subreddit che vanno contro le regole della piattaforma promuovendo odio e intolleranza, e KotakuInAction costeggia spesso i limiti come indagini passate hanno dimostrato. Invece, attualmente Reddit starebbe investigando sulle azioni di david-me e non su KotakuInAction (Reddit non ha risposto o non ha ancora risposto alla nostra richiesta di commento).

Il fatto è che a Reddit va bene l’esistenza di KotakuInAction perché è la sua zona di quarantena. Se non esistesse KotakuInAction, dove finisce l’odio dei videogiocatori, il loro razzismo e il loro sessismo, questi argomenti finirebbero altrove, scolmerebbero in subreddit “normali” come r/games (quello dedicato ai videogiochi) inquinandoli. Inoltre tutta questa polemica, tutto questo odio, tutto questo “drama” generano visitatori.

Raddrizzare un torto

david-me ha spiegato la sua decisione in un lungo intrervento intitolato Raddrizzare un torto su r/Drama, intervento che trovate integralmente tradotto qui sotto (la traduzione è della traduttrice Martina Ercoli che, disclosure, è la mia ragazza). I grassetti sono miei. Ma già in passato david-me, che aveva principalmente lasciato KiA agli altri moderatori, era intervenuto nel subreddit per limitare la deriva rispetto al suo intento originario, o rispetto a quello che david-me pensava o dice di pensare che fosse l’intento originario del GamerGate, cioè discutere dell’etica nel giornalismo videoludico.

Principio

Ho creato KiA pensando che nessuno si sarebbe unito, e quando mi sono svegliato avevo diverse centinaia di puntini rosso-arancioni. “Uau, che cazzo ho detto o fatto per una reazione così?” Era nato KiA. Sono sorpreso ed emozionato del fatto che avevamo più di 100 utenti. Così ho iniziato. Così “è” iniziato. Ho creato poche regole basilari e iniziato ad applicarle. I giorni successivi hanno portato un altro paio di centinaia di utenti e poi qualche migliaio. Stava diventando un mostro.

La Nascita

Moderavo 24 ore al giorno ed era palese che non avrei potuto sostenere quelle regole da solo. Quelle regole erano le regole del sito. Non infrangerle e non ti bannano. È giusto. La libertà di espressione ha bisogno di protezione, anche se si tratta di espressioni non volute e offensive. L’incitamento all’odio era permesso, ma stavo avendo problemi a definire tutto. Dire “nigger” “cunt” [negro”, “ficamoscia”] come nome è lo stesso che usarlo come verbo? Così ho iniziato a cercare l’aiuto di utenti che sentivo avessero capito lo scopo del subreddit e condividevano la mia stessa visione del suo futuro.

Moderazione

Non sono sicuro di come ci siamo riusciti ma è stato un successo. L’altro moderatore capo era una personalità coi fiocchi e molto esperta dei contenuti del subreddit. Fantastico. Stava andando tutto come doveva. Nonostante l’infiltrazione di JR e il tentativo di creare uno scandalo. TwasIWhoShotJR [un moderatore che provò a cacciare un altro moderatore dal subreddit]. Abbiamo iniziato una grandiosa chat IRC e poi persino dei livestream. A volte con ospiti “famosi” che hanno avuto dei crolli psicologici. È stato un dramma. Andando avanti abbiamo lavorato per creare le regole fondamentali e cercato di lottare con la definizione dei contenuti accettabili. Ancora non riusciamo a perfezionarlo nonostante proteste pubbliche e minacce.

I passi successivi

Tutto andava come doveva e come creatore e moderatore capo potevo dare forma e visione al suo futuro. Per farlo abbiamo moderato troppo. Almeno pensavamo di aver moderato troppo. Ban come se non ci fosse un domani e quantità massicce di commenti rimossi. Guardando a posteriori eravamo per lo più incapaci di farlo, dato che gli utenti trovavano scappatoie alle regole. Siamo migliorati.

Odio

È stato un periodo buio. Stavamo lottando con il controllo dell’istigazione all’odio. Non solo quello che era detto ma anche quello a cui la gente poteva linkare. KiA ha iniziato ad essere infestato da razzismo e sessismo… e altri ismi (anche se molti ismi non sono veri). Come conseguenza sono stati creati forum del GG su KiwiFarms e 8chan. Era la cosa migliore e anche la peggiore. Il mostro ora era un virus. Bannavamo link, e poi anche menzioni, a certi link e argomenti. Ora eravamo diventati il nemico.

Una nuova fase

Questo è quando ho passato il testimone della supervisione. Volevo davvero chiudere il sub. Lo stavo facendo finché non mi hanno sostituito. Ho voluto chiudere ogni giorno da allora. Ma avevo troppa paura delle reazioni. Quanto è ironico, eh? Sto cercando di far contenti tutti quando dovrei imporre che venissero rispettati i miei desideri e la mia visione per il subreddit.

Mi sono girato e mi sono finto morto.

Dopo di questo non c’è molto di importante. Ero troppo debole. Ho lasciato che gli altri mod dettassero legge. I miei stessi difetti e le mie colpe mi hanno impedito di usare il pugno di ferro. È stato un fallimento monumentale. Sono nello spettro dell’autismo e soffro di disturbo d’ansia generalizzato. Molti di voi lo sanno. Molti di voi non ci credono.

Mi sono concesso la confidenza e l’abilità di affermare me stesso. Sono stato prigioniero tutta la vita e ora ho la capacità di prendere le mie decisioni e correggere i miei errori. KiA ne è uno grosso. Ci penso tutti i giorni e lo sogno la notte. È l’uomo nero. Il mostro sotto al letto nella mia testa.

Fino ad ora. KiA è una delle tante crescite tumorali che hanno infiltrato reddit. Internet. Il mondo. L’ho fatto io. E ora lo disfo. Questo abominio avrebbe dovuto sempre essere abortito.

Così in questo momento dopo anni di contemplazione lo sto fermando. Chiudo la baracca, e non posso permettere a nessuno di sfruttare il mio handicap. Ho guardato e letto ogni giorno. Ogni singolo giorno. I moderatori sono bravi, ma stanno moderando un sub che non dovrebbe esistere. Gli utenti hanno creato dei contenuti che non dovrebbero esistere. Argomenti che non necessitano di dibattito. E spesso plasmati da forze esterne.

Siamo meglio di così. Io avrei dovuto essere meglio di così. Basta guardare alla cronologia dei commenti di qualsiasi utente. L’odio è diffuso da pochissimi ma spessissimo. In modo schiacciante. Reddit e i suoi Admin sono Io. Sono paladini di odio e divisività e lo lasciano correre. Arrivano persino a dire che non possono farci nulla. Quelli con gli upvote ([i voti positivi ad un post] avrebbero potuto essere fermati da altri con downvote [voti negativi] altrettanto potenti. Fallacia. 100 persone cattive con 100.000 upvote non possono essere fermati da 100.000 con 100 downvote.

Non lasciate che Reddit faccia finta che non è così. Lo sanno cosa succede qui. Sanno tutto. Quindi o scelgono di permetterlo, o i $$$$ li costringono. Le corporazioni hanno bisogno di numeri. Più grossi sono meglio è. Questo è Anti-Americano e tutto quello che c’è di sbagliato in questo ora è il risultato inevitabile del vero capitalismo. 10.000 persone che vivono nell’indigenza non potranno mai contrastare effettivamente lo 0,1% che controlla tutto. Corporazioni, Copyright, monopoli [sono] il risultato. Siamo una Repubblica Democratica e i vincitori hanno creato istituzioni in cui i perdenti continuano a perdere. Le piccole attività commerciali hanno bisogno di prosperare se vogliamo essere una nazione sana. Le corporazioni porteranno sempre ai monopoli. Non ci sono altre possibilità. Si sono fatti strada pagando… investendo… e illuso la popolazione che stanno facendo i loro migliori interessi.

Sarò anche nello spettro dell’autismo ma non sono più una vittima. Ringrazio /r/The_Donald/ [il subreddit dedicata a Donald Trump]. In confronto a te sono un Mini-Me. Io sono una smania momentanea, ma tu sei un cancro virale che distrugge le menti di milioni di utenti di Reddit ogni giorno; E loro lo permettono. Anzi, devono. Il conflitto porta utenti e visualizzazioni, porta pubblicitari e profitti obbligatori. Dopotutto, chi vorrebbe investire in una compagnia che perde soldi? Reddit è solo un piccolo problema, ma lo finisco qui. Quelli che hanno il potere lo usano per creare una presa ancora più forte su quel potere. La natura umana di essere sempre i numeri uno.

Almeno Reddit è così eccessivamente tollerante che non potrebbero mai rimuovere questo post.

https://www.usa.gov/register-to-vote

https://www.indivisible.org/ Grazie (ironicamente) a Google. Questo sembra e suona come uno sfogo. Non lo è. È un avvertimento. Liberate la stampa libera. Il Primo Emendamento lo richiede. KotakuinAction è stato un fallimento incredibilmente di successo in questo tentativo del Primo Emendamento. Grazie a /r/The_donald . Mi hai mostrato l’oscurità. Spero di aver aperto la tua strada alla luce.

david-me

Come avete letto l’intervento di david-me non mostra che lui abbia capito dove ha sbagliato. L’errore sarebbe stato mal moderare il subreddit, lasciarlo deviare dal suo intento iniziale. Non sembra che david-me (che non ha risposto o non ha ancora risposto alla nostra richiesta di commenti) abbia capito che il problema stava nell’origine stessa del GamerGate.

Penso che il tentativo di distruggere questo cancro sia in una qualche misura meritevole, ma david-me non chiede mai scusa alle vittime del GamerGate, alla vittime che sono state colpite e che tuttora vengono colpite con raid organizzati all’interno del subreddit da lui stesso creato. L’ultima di queste vittime, colpita pochi giorni fa, è la scrittrice Jessica Price di ArenaNet (Guild Wars 2), ma intanto KotakuInAction sta difendendo personaggi come Jordan Peterson, uno psicologo che si infiltra nelle comunità online dedicate alla depressione per manipolarne i membri e reclutarli in gruppi di estrema destra.

KotakuInAction non è l’unico quartier generale del GamerGate e non è il peggiore: non arriva ai livelli di 4chan o di 8chan, dove i molestatori si sono spostati dopo esser stati cacciati da 4chan, o di KiwiFarms, un forum nato appositamente per schedare membri di minoranze e persone mentalmente malate per molestarli online. Ma la sua responsabilità non può essere ignorata e non svanisce con questa azione, anche perché david-me sapeva che Reddit avrebbe applicato il regolamento e avrebbe semplicemente restaurato il subreddit dopo poco tempo.

“Lo ho fatto all’improvviso per aggiungere un po’ di pepe” spiega david-me. “Avrei potuto e dovuto avere un approccio più moderato, col senno di poi. Gli admin son sempre stati dalla parte del creatore, del capo moderatore [di un subreddit]. Dicono che il creatore ha la proprietà di un subreddit e può fare quel che vuole. Ho scelto di agire in modo spettacolare e gli admin hanno reagito in modo esagerato [togliendo a david-me i suoi privilegi].”

Il suo racconto sembra anche presentare qualche falla, come spiegato da chi è stato (quasi) sempre presente all’interno di KotakuInAction, e forse andrebbe anche approfondito chi sia questo david-me perché, come il resto del GamerGate, non è apparentemente mai stato un utente ignaro e fiducioso nella lotta per un miglior giornalismo videoludico. david-me è stato invece attore in altre campagne campagne d’odio condotte su Reddit sin da prima della nascita di KotakuInAction. 

Nel 2012 i subreddit dedicati ai vari movimenti di intolleranza si unirono contro utenti e moderatori del subreddit r/aimbow (dedicato a tematiche LGBTQ), e david-me partecipò con interventi come un post dove maliziosamente domandava se qualcuno conoscesse “comunità LGB che si incentrino su diritti di gay e lesbiche e non siano state manipolate dalla comunità transgender”. david-me aveva un particolare odio per le persone transgender, al punto che il suo continuo uso di offese transfobiche e altre battute di simile tenore lo fece buttar fuori da r/SubredditDrama, da lui molto frequentata.

Non so se david-me in sei/quattro anni di vita sia cambiato. È possibile. So che il suo intervento, dichiaratamente solo dimostrativo e senza alcuno scopo concreto, non lo libera dalle sue responsabilità e neanche lo mostra fino in fondo consapevole di quello che ha fatto e so che in passato ha consapevolmente collaborato a rendere il mondo un posto peggiore per chi già deve vivere tra mille ostacoli imposti da individui e società.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.