PUBG Corp annuncia Fix PUBG per risolvere i bug di PlayerUnknown’s Battlegrounds

PUBG Corp ha annunciato Fix PUBG, un’iniziativa che prende il nome dall’appello più volte rivolto agli sviluppatori dai videogiocatori di PlayerUnknown’s Battlegrounds: “sistemate PUBG”.

PUBG pur essendo uscito dall’Accesso Anticipato a fine 2017 non solo viene ancora sviluppato e supportato (non è sorprendente per un giocoservizio del genere) ma è ancora pieno di bug di ogni genere, bug che impediscono al gioco di esprimere tutto il suo potenziale mentre il concorrente Fortnite Battaglia reale di Epic Games arriva in splendida forma su tutte le piattaforme esistenti come free-to-play stornando sempre di più l’attenzione di pubblico (soprattutto di pubblico occidentale) e stampa. La versione per Xbox One di PUBG è così povera di contenuti e ha ricevuto così poche migliorie da essere ormai nettamente indietro rispetto a quella mobile.

Credo quindi che sia meritevole e quasi dovuto l’impegno di concentrarsi sulla risoluzione dei bug di PUBG, ma è anche assurdo che uno sviluppatore crei un sito apposito e una campagna apposita per risolvere i problemi di un videogioco, soprattutto se parliamo di un videogioco commerciale, non più in Accesso Anticipato e di grande successo come PlayerUnknown’s Battlegrounds. PUBG Corp sta cercando di trasformare in un evento promozionale il fatto che PlayerUnknown’s Battlegrounds sia uscito in versione definitiva con ancora dei problemi tecnici che ora vanno urgentemente risolti.

Il sito di Fix PUBG contiene una lista dei bachi individuati su PC e Xbox One ed elencherà quali sono stati risolti a ogni aggiornamento con una tabella di marcia di tre mesi (agosto, settembre, ottobre) in cui verranno migliorati personaggi, effetti, streaming, qualità dei server, sistemi anti-cheat, matchmaking e stabilità. O almeno questi sono gli intenti di PUBG Corp.

Secondo Brendan Greene, designer di PlayerUnknown’s Battlegrounds, la risoluzione dei bachi del gioco è necessaria anche per rendere PUBG adatto a diventare un eSport, obiettivo che PUBG Corp come molte compagnie (tra cui la concorrente Epic Games con Fortnite) sta inseguendo. Non si tratta quindi solo di migliorare la qualità del videogioco per gli utenti comuni, ma anche di prepararlo a nuove prospettive commerciali con il suo ingresso nel crescente mercato dei videogiochi competitivi.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.