Monument Valley diventa un film

Come riportato dal sito Deadline e come confermato dagli sviluppatori Ustwo Games il videogioco Monument Valley diventerà un film grazie alla collaborazione con Paramount Pictures e Weed Road Pictures. Monument Valley è solo l’ultimo di una lunga serie di videogiochi che stanno venendo adattati al cinema, sempre più affamato di storie già pronte e marchi celebri dopo l’abbuffata di cinecomics.

Monument Valley sarà adattato da Patrick Osborne, regista del cortometraggio Winston (Feast in inglese) vincitore di un premio Oscar. Potreste ricordarvelo: è quel bellissimo cortometraggio animato che segue la storia di un cagnolino di razza Boston Terrier coinvolto negli alti e bassi della relazione sentimentale del suo padrone e che veniva trasmesso in apertura al film Disney così-così Big Hero 6 del 2014. Il film di Monument Valley sarà comunque realizzato con attori in carne e ossa e non in animazione.

Monument Valley (2014) è un videogioco puzzle in cui una principessa, Ida, si inoltra tra le misteriose rovine di una civiltà scomparsa per rompere una maledizione restituendo i frammenti di qualcosa chiamato Sacra Geometria, qualcosa su cui sembrano basate le architetture stesse in cui si muove attraverso illusioni prospettiche ispirate a Escher. Il film dovrebbe essere basato su questa trama, ma nel 2017 è poi uscito Monument Valley 2, stavolta incentrato sul viaggio di una madre e una figlia.

Se non volete aspettare l’uscita di Monument Valley per vedere un film con le sue ambientazioni vi consiglio la visione di The Fall di Tarsem Sigh. Non è basato sui giochi prospettici escheriani su cui è costruito Monument Valley ma è stato realmente un’ispirazione per Ustwo Games e riconoscerete alcuni dei luoghi (reali, come il Chand Baori) che hanno influenzato le architetture di Monument Valley stesso.

Source Deadline

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.