Fortnite potrebbe esser lanciato su Android come apk fuori dal Play Store

Secondo quanto riportato dal sito xda-developers.com Fortnite di Epic Games (attualmente disponibile su PC, PlayStation 4, Xbox One, Switch e iOS) potrebbe arrivare su Android al di fuori del normale Google Play Store.

xda-developers.com, che ha già svelato che Fortnite sarebbe destinato a essere per un mese esclusiva di Samsung Galaxy Note 9 su Android, lo avrebbe scoperto esplorando il sito della versione per dispositivi mobili di Fortnite, sito che inizia a contenere nel suo codice alcuni riferimenti al futuro arrivo del gioco su Android.

Ma, soprattutto, il codice html del sito fa riferimento (e posso confermarlo personalmente) al fatto che la versione Android del gioco sarà scaricabile dal sito stesso come apk esterna a Google Play Store. Il sito avvisa per esempio che sarà necessario dare alcuni permessi che riguardano la sicurezza per installare Fortnite su Android, riferendosi probabilmente ai permessi necessari per installare un’app proveniente da “fonti sconosciute” (cioè non da Google Play Store) sul proprio smartphone.

Saltando Google Play Store Epic Games potrebbe aumentare i profitti provenienti dalle micro-transazioni nella versione Android di Fortnite: il 30% degli incassi di Google Play Store, e delle micro-transazioni delle sue app, finiscono nelle tasche di Google, ma un’app esterna a Google Play Store non deve dare questa percentuale al proprietario della piattaforma. Una cosa del genere non è invece praticamente possibile su iOS.

Se la notizie venisse confermata ufficialmente (proviene dal sito di Epic Games, ma essendo non ancora annunciata ufficialmente potrebbe comunque non essere definitiva) sarebbe l’ennesima rivoluzione di Fortnite. Il gioco ha definitivamente sdoganato l’idea di scaricare videogiochi per PC attraverso client che non sono Steam, contribuendo (insieme ai tanti problemi della piattaforma di Valve), ad aprire a un futuro con un maggior pluralismo dove non esiste più un’unica posizione dominante. Una strada che su Android sta tentando anche Amazon prima con Amazon Underground e ora con Amazon Appstore.

Source xda-developers.com

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.