Final Fantasy 7 Remake non è un remake ed è un gioco d’azione secondo Square Enix

Siliconera ha tradotto dal giapponese un interessante annuncio di lavoro pubblicato da Square Enix. La compagnia sta cercando un progettista per effetti visivi per Final Fantasy 7 Remake, e nell’annuncio il lavoro è descritto come “un ruolo che porterà avanti il cuore di Final Fantasy 7 Remake che sta venendo ricreato come un videogioco d’azione.”

Altrove, sempre nello stesso annuncio, Square Enix specifica che il lavoro è “un’occasione per sfidare il mondo con un nuovo videogioco d’azione di Final Fantasy”, dimostrando che la definizione non è casuale.

Non è ancora molto chiaro quale sarà il sistema di combattimento di Final Fantasy 7 Remake. Da quello che sappiamo il combattimento sarà in tempo reale come abbiamo brevemente visto in uno dei primi trailer mostrati da Square Enix, nel 2015, e anche se allora non sembrava comunque comparabile al sistema di combattimento d’azione di Kingdom Hearts o persino di Final Fantasy 15 Nomura lo definì “basato sull’azione” e “videogioco d’azione” è un termine piuttosto generico in Giappone. Sappiamo poi che ci saranno sezioni stealth con la possibilità di lanciare granate da dietro le coperture, elementi che suggeriscono un passaggio più o meno senza soluzione di continuità tra esplorazione e combattimento.

Lo sviluppo di Final Fantasy 7 Remake, rallentato da Kingdom Hearts 3 sempre diretto da Tetsuya Nomura e dal passaggio a una squadra di sviluppo totalmente interna, sembra star entrando nella sua fasce centrale in questi mesi e non è impossibile che invece il progetto stia prendendo una direzione un po’ diversa da quello che abbiamo visto sinora.

Inoltre, pochi mesi fa in un altro annuncio di lavoro Square Enix ha esplicitamente affermato che Final Fantasy 7 Remake non debba più essere considerato un remake. Anche se continua a chiamarlo “Final Fantasy 7 Remake” eh. Secondo la compagnia si tratterebbe di “una nuova creazione” che non può essere considerata un mero rifacimento di un altro gioco, motivazione simile a quella data da Capcom quando ha smesso di definire “remake” il remake di Resident Evil 2.

Source Siliconera

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.