Capcom vorrebbe lavorare a un DmC 2 con Ninja Theory

In un’intervista a Game Informer Hideaki Itsuno, direttore di Devil May Cry 5 per Capcom, ha parlato della possibilità di un seguito per DmC Devil May Cry di Ninja Theory, studio ora parte di Microsoft Studios.

Capcom affidò a Hideaki Itsuno la serie Devil May Cry, togliendola al suo creatore Hideki Kamiya, sin dal secondo episodio, che però fu in gran parte realizzato da un direttore sconosciuto a cui dobbiamo probabilmente la sua pessima qualità. Itsuno arrivò in un secondo momento, salvando il salvabile (non molto a quanto pare) e diresse poi Devil May Cry 3 e Devil May Cry 4, riuscendo in parte a riproporre la qualità del primo episodio e in parte a introdurre novità nella formula.

Dopo Devil May Cry 4, però, Capcom decise di portare la serie in una direzione totalmente diversa, affidando allo studio Ninja Theory (che poi avrebbe realizzato il capolavoro Hellblade Senua’s Sacrifice) lo spin-off DmC Devil May Cry (2013) con un nuovo Dante, un nuovo Vergil e un nuovo mondo. Questo reboot della serie fu accolto malamente dai fan, mentre la stampa rispose in modo più entusiasta al gameplay e al level design di Ninja Theory.

Personalmente sono meno convinto dei risultati di DmC, ma il gioco fu un successo commerciale (per Ninja Theory) e c’è chi ne vorrebbe vedere anche un seguito. Nell’intervista Itsuno, che arriva ad affermare che DmC sia il suo episodio preferito della serie, accenna all’influenza che il lavoro di Ninja Theory ha avuto su Devil May Cry 5 e dice chiaramente che vorrebbe lavorare con lo studio a un DmC 2.

“Amiamo quei ragazzi. Ci piacerebbe davvero poter lavorare ancora con loro in futuro. Ma ora sono sotto Microsoft, no? Quindi prima dovremmo chiedere il permesso a loro.” 

Game Informer indica che il discorso del permesso è fatto dopo una risata, come una battuta. Capcom e Microsoft sembrano avere un buon rapporto nell’ultimo periodo e Devil May Cry 5 è stato annunciato proprio durante la conferenza Microsoft dell’E3 2018, ma non è molto probabile che Capcom accetti di portare avanti DmC come un’esclusiva Xbox One e Windows 10 sviluppata da Microsoft Studios o che Microsoft, ora decisamente affamata di esclusive, scelga di impiegare uno dei suoi nuovi studi per realizzare un titolo destinato a uscire anche sulla rivale PlayStation 4.

E se DmC fu commercialmente un successo per Ninja Theory non mi risulta che, oltre alle dichiarazioni di circostanza, sia riuscito a soddisfare altrettanto Capcom ed è stato comunque uno degli episodi meno venduti della serie (solo Devil May Cry 2 ha venduto di meno, senza però contare le vendite della recente Devil May Cry HD Collection). Mi sembra anche indicativo che, dopo DmC, ci siano voluti 5 anni per avere l’annuncio di un nuovo episodio e che Capcom sia tornata alla serie regolare.

Source Game Informer

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.