Microsoft non ha più interesse a implementare la Realtà Virtuale su Xbox

All’epoca delle prime informazioni ufficiali su Xbox One X, chiamata da Microsoft Project Scorpio, la versione potenziata della console Microsoft veniva descritta come destinata a ricevere esperienze per la Realtà Virtuale e, quindi, un suo visore.

Non abbiamo mai scoperto quale visore per la Realtà Virtuale sarebbe stato compatibile con Xbox One X, come non abbiamo mai davvero capito in che modo questo progetto non avrebbe interferito con la promessa di Microsoft di non avere videogiochi in esclusiva per Xbox One X, videogiochi incompatibili con Xbox One base. Secondo Microsoft i videogiochi per la Realtà Virtuale non sarebbero stati videogiochi in esclusiva per Xbox One X perché sarebbero stati esperienze per la VR e non videogiochi console, ma non sono sicuro che il pubblico avrebbe recepito così il messaggio.

Comunque, non abbiamo mai scoperto tutto ciò perché Microsoft ha poi rinunciato a implementare la Realtà Virtuale su Xbox One X, come rinunciò al suo progetto di rendere compatibile con Xbox One la sua linea di visori per la Realtà Aumentata. In un’intervista a GamesIndustry.biz, intervista che mi ero colpevolmente perso negli scorsi giorni, Mike Nichols (che si occupa del marketing dei videogiochi Microsoft) ha spiegato inoltre che al momento Microsoft non sta più neanche considerando l’opportunità di inserire un supporto per la Realtà Virtuale o per la Realtà Mista su Xbox One o in generale sulle sue console.

“Non abbiamo alcun piano preciso per portare la Realtà Virtuale o la Realtà Mista sulle console Xbox”. Questo perché, sempre secondo Nichols, il PC sarebbe “probabilmente la migliore piattaforma” per VR e MR mentre le console Xbox si concentreranno “primariamente su esperienze a cui puoi giocare sulla tua TV.”

Source GamesIndustry.biz

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.