No Man’s Sky è davvero cresciuto dal suo lancio (e ora avrà il multiplayer)

No Man’s Sky di Hello Games sarà ricordato come un videogioco deludente lanciato con funzioni promesse e mancanti e con una promozione mossa da bugie. Sinceramente, non mi interessa cambiare questa opinione. Hello Games di Sean Murray si è trovato schiacciato da aspettative esagerate e di cui non era totalmente responsabile (molta colpa la ha Sony che ha buttato un piccolo studio in pasto a una promozione da AAA) ma ha anche mentito fino in fondo, continuando persino dopo l’uscita del gioco, sulle caratteristiche realmente presenti e soprattutto sulla presenza del multiplayer.

Ma il multiplayer ora arriverà davvero in No Man’s Sky dopo essere stato introdotto in una forma limitata in passato. Il gioco è cresciuto, è maturato, nonostante le sue interazioni multiplayer sinora limitate i giocatori hanno costruito vere e proprie civiltà galattiche con i loro governi e i loro accordi diplomatici (tutti gestiti prevalentemente fuori dal gioco stesso, appunto per i limiti nelle sue interazioni multiplayer). Se No Man’s Sky fosse stato lanciato come Accesso Anticipato e non come gioco completo (e magari senza bugie) avremmo storto un po’ la bocca allora ma oggi lo guarderemmo con occhi diversi.

Un video pubblicato da 505 Games, editore della prossima versione Xbox One di No Man’s Sky, mostra proprio quanto il gioco sia andato avanti in questi anni.

No Man’s Sky uscirà su Xbox One il 27 luglio 2018 anche in versione fisica e insieme arriverà su tutte le piattaforme l’aggiornamento Next che renderà il gioco un’esperienza multiplayer totalmente nuova rispetto al passato permettendo di esplorare in compagnia, di incontrare altri giocatori, di aiutare i propri amici o di sabotare i piani altrui, di costruire basi per la propria comunità e di combattere insieme nello spazio.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.