Nintendo vuole portare su console la longevità dei giocoservizi per smartphone

Draglia Lost, primo marchio di Nintendo nato per dispositivi mobili Android e iOS, è sviluppato da Cygames (che potreste conoscere come sponsor della Juventus) e la rivista giapponese Famitsu ha intervistato Hideki Konno di Nintendo e Hiroku Matsuura di Cygames per avere qualche dettaglio su questo importante passo di Nintendo nel mercato dei videogiochi per dispositivi mobili.

Trovate i dettagli dell’articolo su Siliconera, che ha tradotto le cose più importanti dal giapponese, ma vorrei concentrarmi su come Konno ha risposto a una domanda su cosa Nintendo abbia imparato da Cygames durante questa collaborazione.

Hideki Konno è una presenza storica all’interno di Nintendo in cui lavora sin dai primi videogiochi su Super Mario Bros per Nintendo Entertainment System. Negli ultimi anni, invece che dirigere o progettare direttamente le opere di cui si occupa, ha fatto soprattutto da produttore (quindi da supervisore) gestendo progetti come Fire Emblem Heroes, Mario Kart 8 Deluxe e Animal Crossing Pocket Camp e ora si sta occupando di Dragalia Lost.

Konno ha spiegato che Cygames non è stato solo prezioso per la sua competenza ed esperienza nella gestione di un giocoservizio per dispositivi mobili, perché il produttore pensa che anche i videogiochi per console debbano d’ora in poi imparare da questi giocoservizi, dando ai giocatori contenuti che possano convincerli a tornare continuamente nel loro mondo come accade con i videogiochi per dispositivi mobili.

L’interesse di Nintendo per il giocoservizio non è così sorprendente e molti giochi della compagnia possono senza problemi andare in questa direzione: Splatoon è stato subito un esempio di giocoservizio Nintendo, come ora è Splatoon 2, Mario Kart 8 è cresciuto grazie a DLC e così è cresciuto Super Smash Bros per Wii U, anche The Legend of Zelda Breath of the Wild ha ricevuto contenuti aggiuntivi dopo la sua uscita pur essendo single-player, una pratica ben radicata nell’industria del videogioco ma praticata da Nintendo solo in tempi recenti, e Super Mario Odyssey ha ricevuto contenuti multiplayer post-lancio.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.